GuideMondo Windows

Windows 10 – Creare un nuovo account locale

In questo articolo viene illustrato come creare un nuovo account nel nostro pc e permetterne l’utilizzo ad altre persone, mantenendo sempre il controllo delle operazioni.
Anche se i dispositivi mobili hanno raggiunto la diffusione dei pc, in alcune occasioni risulta più comodo l’utilizzo di un personal computer e visto che non sempre è possibile avere a casa un computer per ogni componente della famiglia, una soluzione semplice è la creazione di un nuovo account per ogni utente.
Per evitare di incorrere in potenziali problemi come la cancellazione anche involontaria di file importanti o peggio di sistema è importante fin da subito limitare ai nuovi account le mansioni operative.

Vediamo ora come creare un account locale e quindi non collegato ad un account Microsoft.

1 Andiamo nel menu Start e clicchiamo sull’icona delle Impostazioni, fatta a forma di ruota dentata, e nella finestra successiva facciamo clic su Account.

Windows 10 Account2 Per aggiungere un nuovo account, nella colonna a sinistra scegliamo la voce Famiglia e altre persone.

3 Nella videata successiva scegliamo la voce “Non ho le informazioni di accesso di questa persona” e alla videata successiva scegliamo “Aggiungi un utente senza account Microsoft“.

4 Basta ora inserire il nome dell’utente, scegliere se assegnare o meno una password, fare clic su Avanti per finalizzare la creazione del nuovo account per l’utente.

Dopo avere creato un nuovo account è importante definire il tipo di accesso e limitare le operazioni che il nuovo utente potrà compiere sul computer.

Microsoft mette a disposizione due tipologie di account: Amministratore e Standard.

Noi utente con diritti di Amministratore non avremo nessuna limitazione, potremo installare e rimuovere programmi, creare e rimuovere utenti, accedere ai documenti di tutti gli altri utenti e operare con la massima libertà anche nei file di sistema di Windows 10.
Ne consegue che fornire i diritti di amministratore a utenti poco esperti o che, per le loro mansioni non ne hanno bisogno, espone il sistema a potenziali pericoli.
Nel caso dell’account Standard, infatti, sono impostati diritti minimi per evitare che le azioni svolte vadano a compromettere l’integrità e la sicurezza del sistema.
L’utente che abbiamo creato avrà di default i diritti di utente Standard, niente ci vieta comunque di assegnare anche a questo utente i diritti di utente Amministratore, vediamo come.

1 Per modificare le impostazioni di un account basta accedere ancora all’icona Impostazioni come fatto in precedenza, fare clic su Account, quindi clic su Famiglia ed altre persone, selezionare l’account che vogliamo modificare e fare clic su Cambia tipo di account.

2 Alla successiva videata dalla casella di scelta selezioniamo Amministratore o lasciamo Standard.

E’ possibile fare queste operazioni (e qualcuna in più) anche dal Pannello di Controllo, in questo caso basta fare clic su Start e scrivere nella casella di ricerca Pannello di controllo, fare clic in alto dove compare Pannello di Controllo.

Nel Pannello di controllo, individuiamo la sezione Account utente e facciamo clic su Cambia tipo di account.

Nella schermata successiva, selezionare l’account che vogliamo modificare e nella successiva finestra potremo compiere alcune operazioni sull’account selezionato tra cui:

  • Modificare il nome dell’account
  • Creare una password, in caso non sia stato fatto al momento della creazione dell’account
  • Cambiare il tipo di account passando da Standard ad Amministratore ( o viceversa)
  • Eliminare l’account potendo scegliere di mantenere o meno i documenti presenti nelle cartelle.
  • Gestire un nuovo account.

 

Ecco fatto, con pochi semplici passaggi avremo creato uno o più nuovi utenti.

Al successivo riavvio alla videata di accesso a Windows 10 basterà selezionare l’utente personale, eventualmente inserire la password e cominciare ad utilizzare il pc.

#windows10 #trucchiwindows10

 49 Posts 0 Comments 1903 Views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.