logo linux mint
Mondo Linux

Le nuove funzionalità in Linux Mint 18.3 Cinnamon

Dopo aver illustrato la semplice e veloce procedura di migrazione da Linux Mint18.2 a Linux Mint 18.3 in questo articolo, vediamo le nuove funzionalità introdotte in questa versione che essendo una LTS (long term support), sarà supportata fino al 2021.

Gestore Applicazioni

Linux Mint è stata una delle prime distribuzioni ad introdurre il Gestore delle Applicazioni ma negli ultimi anni ha iniziato a mostrare la sua età, e quindi è stato fatto un grande lavoro per rinnovarlo, rendendolo più moderno, più leggero e veloce di prima.

Gestore ApplicazioniSfogliare le categorie e le applicazioni è quasi immediato e si avvia 3 volte più velocemente di prima.
Le applicazioni software più popolari come Spotify, WhatsApp, Skype, Google Earth, Steam o Minecraft sono ora presenti e molto facili da installare.
L’interfaccia utente è più moderna e il suo layout si inspira a Gnome Software. È più semplice, più coerente di prima e rende l’applicazione molto più pulita.

Il Gestore Applicazioni ora viene eseguito in modalità utente e non necessita più immettere alcuna password per sfogliare le applicazioni e, se si inserisce una password per installare o rimuovere un’applicazione, l’autenticazione viene ricordata per abbastanza tempo da poter installare o rimuovere altre applicazioni senza dover immettere nuovamente quella password.

Supporto Flatpak

Grazie a Flatpak è possibile installare applicazioni all’avanguardia anche se le loro dipendenze non sono compatibili con Linux Mint.
Linux Mint 18.3 viene fornito con Flatpak installato di default e il nuovo Gestore Applicazioni lo supporta completamente.
Una sezione è dedicata a Flatpak e il Gestore Applicazioni elenca il contenuto di ciascun repository Flatpak:

Gestore Applicazioni FlatpackE’ possibile vedere la descrizione dell’applicazione, gli screenshot (se presenti) e semplicemente premere Installa per lanciarli nello stesso modo in cui si installano altre applicazioni.
Una volta installati, Flatpaks funziona nel proprio ambiente e in isolamento. Non hanno alcun impatto sul resto del sistema operativo.

Strumenti di backup

Ecco un altro aspetto di Linux Mint che è stato notevolmente migliorato in 18.3, infatti lo Strumento di Backup è stato quasi interamente riscritto. Tutto è stato rivisto: le sue caratteristiche, il suo aspetto e il suo funzionamento.
Ora è dedicato al backup della propria home directory, niente di meno e niente di più, salvando tutti i file in un archivio tar. Durante il ripristino di un backup, i file vengono ripristinati nello stesso identico luogo in cui si trovavano prima, con le autorizzazioni e i marcatori temporanei originali.

Strumento di backupFunziona in modalità utente, quindi non è più necessario inserire la password. I passaggi necessari per eseguire un backup o ripristinare i dati sono molto più semplici di prima e le proprie scelte di configurazione vengono ricordate in modo da poter ripetere i backup spesso senza la necessità di ri-selezionare le stesse cose più e più volte.

Salvare la selezione del software è anche molto più semplice di prima. Anziché mostrare migliaia di pacchetti tra cui scegliere, lo strumento di backup elenca ora semplicemente i pacchetti installati tramite Gestore Applicazioni.

Sotto il cofano, il codice è anche molto più piccolo e molto più moderno. Le prestazioni e la stabilità sono state migliorate, in particolare per quanto riguarda la compressione dei dati e il multi-threading. Come è stato fatto per il Gestore Applicazioni, il backend APT è stato trasferito su AptDaemon.

Snapshot di sistema

Linux Mint 18.3 presenta Timeshift, uno strumento dedicato alle istantanee di sistema.
Timeshift è il compagno perfetto lo Strumento di Backup di Linux Mint. Non salva i dati personali, salva tutto il resto.
Grazie a Timeshift è possibile creare backup del sistema operativo stesso.

TimeshiftSi sono cancellati per errore file di sistema? Si possono recuperare.
Si è eseguito un aggiornamento e qualcosa non funziona più bene? Si può tornare ad una data antecedente.

Cinnamon 3.6

Cinnamon 3.6 supporta gli account online di GNOME, consentendoci di navigare su Google Drive e OwnCloud con Nemo.
Una volta collega il proprio account Google, Nemo aggiunge automaticamente l’accesso a Google Drive nella barra laterale.

Le “Spezie”

Il modulo di configurazione per le applet, il desktop, le estensioni e i temi (le “Spezie“) di Cinnamon 3.6 è stato completamente rinnovato.

Cinnamon SpicesPermette di inserire le applet direttamente in pannelli diversi, dà accesso con un clic alle impostazioni di configurazione, mostra le Spezie che hanno avuto un aggiornamento da quando sono state installate e si aggiorna più rapidamente. E’ presente il link “Ulteriori informazioni” sul sito web di Spices per gli screenshot e le recensioni degli utenti.

Tastiera sullo schermo

Le dimensioni e la posizione della tastiera su schermo sono ora configurabili. Puoi posizionarlo in alto o in basso e può impiegare metà, un terzo o un quarto dello schermo.

Barra di avanzamento

LibXapp ora consente alle applicazioni di comunicare i loro progressi al window manager, questa funzione è chiamata “Barra di Avanzamento” ed è supportata da Cinnamon 3.6.
Quando un’applicazione la usa, il suo progresso è visibile nell’elenco della finestra del pannello:

Barra di AvanzamentoIn Linux Mint 18.3, l’avanzamento della finestra è supportato dalle seguenti applicazioni:
Nemo (operazioni sui file)
Lo Strumento di Backup
Timeshift
Gestore Aggiornamento Software
Il Driver manager
Il formattatore pendrive USB
Scrittore di immagini su USB
Qualsiasi applicazione che utilizzi i dialoghi di Synaptic (Impostazioni lingua, Gestore aggiornamenti, Fonti software .. etc)

Altri miglioramenti apportati in Cinnamon 3.6 sono:

Supporto per HybridSleep
Possibilità di mostrare altre aree di lavoro nell’elenco delle finestre
Clic intermedi per attivare un segnale “Secondario Attivo” negli indicatori
Un pulsante di riesecuzione per le reti wireless nell’applet di rete
Localizzazione migliorata in estensioni Nemo, cinnamon-session e cinnamon-settings-daemon
Supporto per GIF animate in nemo-preview
Le applet che sono normalmente invisibili (come l’applet di notifica) sono ora visibili in modalità di modifica per consentire loro di spostarsi più facilmente sui pannelli
I campi di immissione di Cinnamon (come la ricerca nel menu dell’applicazione) ora supportano l’incollaggio del clic centrale
Correzioni di bug e miglioramenti delle prestazioni
Le traduzioni sono state aggiunte per molte delle applet.

Ora non resta altro che installare e utilizzare questa favolosa distribuzione e toccare con mano la facilità di utilizzo, la sicurezza garantita e i numerosi programmi liberamente e legalmente scaricabili e utilizzabili.

#linuxmint #softwarelibero #linux

 47 Posts 0 Comments 1115 Views

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.